Strage di Bologna, il commento del Presidente SOCINT su Formiche.net

Strage di Bologna, in occasione dell’anniversario dell’evento il Prof. Caligiuri, Presidente SOCINT, ha pubblicato un commento su Formiche.net.

Un estratto del commento di Mario Caligiuri sulla Strage di Bologna

Riprendiamo un breve estratto del commento del Prof. Caligiuri. Il lettore interessato ad approfondire è invitato a continuare la lettura sul sito di Formiche.net.

Dopo una sintetica rassegna delle sentenze definitive emesse sulla strage, il Prof. Caligiuri riprende alcune delle piste investigative associate alla vicenda. Tra queste, quella dei Nuclei Armati Rivoluzionari, la pista anarchica, la meno nota pista palestinese (articolo completo su Formiche.net).

Ma è sul piano comunicativo che il Prof. Caligiuri si sofferma in modo particolare. Egli afferma infatti che “Assistiamo adesso a una visione bipolare: da un lato ci sono sentenze definitive e dall’altra una ricostruzione dei fatti che potrebbe condurre radicalmente da un’altra parte. Quando le opinioni si equivalgono scompare la verità ci spiegava Hanna Arendt, la cui lettura è indispensabile per comprendere la società della disinformazione in cui siamo immersi”.

Sempre restando sul piano della comunicazione, ponendosi nella prospettiva del grande pubblico, il Presidente SOCINT traccia un confronto tra fatti, risultanze dei processi e comunicazione dei mass media. In un passaggio del commento su Formiche egli sostiene che “La lettura della storia per come emerge nei tribunali risponde a una indispensabile forma di giustizia ma non si può sempre identificare con quanto realmente accaduto. È praticamente impossibile leggere le migliaia di pagine dei processi per farsi un giudizio. L’opinione pubblica, come sempre, si forma con i titoli di testa o, a volte, con i titoli di coda. Quello che c’è nel mezzo è inevitabilmente un continente sconosciuto, una terra incognita.”

Il commento del Prof. Caligiuri si conclude dicendo che “Ancora sono aperte le ferite di quegli anni, non solo nell’accertamento di tanti episodi ma soprattutto nei meccanismi sociali di fondo che continuano ad ampliare le diseguaglianze”.

L’articolo completo è disponibile sul sito di Formiche.net.

Scopri le altre notizie di SOCINT.