Intelligence nell’anno del Covid. Sguardo sulle ombre della disinformazione

Intelligence nell'anno del Covid - Uno sguardo sulle ombre della disinformazioneIntelligence nell'anno del Covid

Presentazione libro di Mario Caligiuri “L’intelligence nell’anno del Covid” con Paolo Messa, Federica Dieni, Alberto Pagani e Lucio Caracciolo. La registrazione dell’evento è disponibile sul sito di Radio Radicale.

Il nuovo libro del Presidente SOCINT Caligiuri: L’intelligence nell’anno del Covid. Uno sguardo sulle ombre della disinformazione

L’intelligence nell’anno del Covid. Uno sguardo sulle ombre della disinformazione è l’ultimo libro di Mario Caligiuri, edito da Santelli. Verrà presentato martedi 9 marzo 2021 alle ore 18.30.
Dopo l’introduzione di Paolo Messa, Adjunt Professor della Luiss Business School e autore della prefazione, interverranno Federica Dieni, segretario del Comitato Parlamentare sulla Sicurezza della Repubblica, Alberto Pagani della Commissione Difesa della Camera dei Deputati e Lucio Caracciolo, Direttore di “Limes”. Concluderà l’autore Mario Caligiuri, Presidente della Società Italiana di Intelligence e professore di pedagogia della comunicazione all’Università della Calabria. Coordinerà la giornalista Maria Antonietta Calabró.

Di cosa parla il libro

Dalla prefazione di Paolo Messa:

“E se la diffusione del Covid-19 fosse considerata come un colossale fallimento dell’intelligence globale? … non hanno saputo cogliere per tempo la dimensione di una pandemia che certamente lascerà una traccia nella storia di questo XXI secolo.

La pandemia offre quindi l’opportunità di cogliere più di una lezione in materia di sicurezza e in particolare circa la capacità di cogliere i cambiamenti e declinarli nel senso dell’interesse nazionale e della sua protezione.

Nelle pagine che seguono, scritte con acume da Mario Caligiuri, sarà possibile leggere le ricostruzioni di eventi come i quarant’anni dalla strage di Bologna, profili dei suoi maestri Francesco Cossiga e Giorgio Galli, e ricordi di chi, come Sean Connery e John Le Carré, hanno diffuso nel mondo il genere dello spionaggio. Un viaggio… finalizzato ad aiutarci a prevedere e a comprendere le sfide del mondo post-Covid, che sarà sempre complesso è difficile da decifrare e che quindi necessita di intelligence per poter interpretare e capire il presente e gli scenari del futuro”.

Scopri le altre notizie di SOCINT.