Sean Connery e John Le Carré, un tributo agli artisti

John le Carre e Sean Connery, immagini da Formiche.net

Sean Connery e John Le Carré, il Presidente SOCINT Mario Caligiuri li ricorda su Formiche.net.

Sean Connery e John Le Carré, due icone dell’intelligence scomparsi nel 2020

Sono entrambi scomparsi nel 2020 e sono stati due icone della rappresentazione artistica dell’intelligence. Il primo, Sean Connery, nel cinema. Il secondo, John Le Carré, in letteratura e anche nel cinema, che ha messo in scena diverse sue opere.

Il Presidente SOCINT, Prof. Mario Caligiuri, li ha ricordati con due articoli apparsi su Formiche.net.

Sean Connery e la rappresentazione dell’intelligence nel cinema

Parlando di Sean Connery, il Prof. Caligiuri ricorda come “interpretando il personaggio di 007, Sean Connery ha contribuito in modo determinante a rendere popolare l’attività dei Servizi segreti”. L’attore, prosegue Caligiuri:

<<interpretava un personaggio affascinante e a suo agio con le donne, le tecnologie e il bel mondo, nella cornice netta della guerra fredda ma che già anticipava i rischi fuori controllo di organizzazioni criminali come la Spectre, in Thunderball operazione tuono (1965).

Nel corso degli anni la figura di James Bond è profondamente mutata in linea con le sconvolgenti trasformazioni del mondo. E come si vede in Il domani non muore mai (1997), 007 si è quindi trovato a combattere nella società della disinformazione, dove il magnate dei media Elliot Carver fabbricava le notizie, per orientare la percezione della realtà>>… [continua la lettura su Formiche.net].

John Le Carré, uno dei più grandi della narrativa sull’intelligence

Ricordando John Le Carré, il Presidente della Società Italiana di Intelligence scrive su Formiche.net: <<il maestro della spy story ha indagato il lato oscuro del mondo attraverso il lato oscuro dell’anima. Ma forse, come diceva Oreste Del Buono, “lo stesso spionaggio e lo stesso terrorismo potrebbero essere per John Le Carré solo degli utili ingredienti per trattare con il maggior abbandono il suo interesse principale, che è semplicemente, quasi banalmente direi, l’amore>>.

L’articolo completo su John Le Carré è riportato sul sito di Formiche. net.

Scopri le altre notizie di SOCINT.